ABOUT

 

Welcome to my website. My name is Cristina Barzi, I am an Italian singer, actress and teacher.

I reside in Berlin and Rome. I am currently working on several musical projects and choacing programs .

Enjoy!

 

  MY CURRENT PROJECTS

 

and COLLABORATIONS

 

 

ITALIAN MUSIC

 

 

CRISTINA BARZI & THE ROCCOBILLY BAND. BERLIN  

 

Italian Oldies and Evergreen

An elegant, poetic, ironic and entertaining repertoire:  from the best energetic Italian Rock ìn Roll to Italian Swing – Pop – Traditional and Neapolitan music

In 2014 we played at the fair IFA Messe Berlin for the former Mayor of Berlin Klaus Wowereit and  in 2015 at the Universal Hall of Berlin for the current Mayor of Berlin Michael Müller.

foto universal hall berlin

 

IMG-20150306-WA0032

 

 

 

 

“LOVE, TEARS and JOY”. PIANO DUO                                       ITALY and GERMANY                        

Italian Love Songs from the 30s to Italian contemporary and original composed songs.

 

 

 

 

 BALKAN MUSIC

 

FANFARA KALASHNIKOV, BERLIN

The best Balkan Speed Brass Band of Germany. Balkan Jazz, Roma music, Hip Hop, Pop.

Since 2014 I have the privilege to be the lead singer of this Balkan Speed Brass Orchestra

https://de.wikipedia.org/wiki/Fanfara_Kalashnikov

Foto me e gruppo sul ponte

foto me e Nikos con castagnette

 

LIVE IN REGENSBURG FESTIVAL. GERMANY. AUDIO Mp3

 

 

ITALIAN- GYPSY MUSIC

 

“GYPSYLIANA” and “OFFICINA NOMADE”. Rome, Italy

An artistic enjoyment and a nomadic musical journey without stylistic boundaries and submissions to the musical fashions

The musical concept of this band derives from an idea of the Italian singer and actress Gypsyliana, (Cristina Barzi), to create the Gypsyliana style, (Gypsy-Italiana), by mixing, with her band “Gypsyliana & Band”, italian and lobal music with her musical background.
From her released CD “Sonus Nomas” and the last songs, Gypsyliana made a “divertissement”, based on:
Italian Swing, Italian Pop/Rock ‘n Roll, a bit of Gypsy influence, all inspired by the Italian oldies from the 30’s, 40’s and 50’s, original composed songs, southern Italian traditional music enriched with Pizzica, Taranta and Tarantella with traditional percussions, (tammorra e tamburello), all arranged our way.

 

SINGER: Cristina Barzi “Gypsyliana”
CYMBALON: Marian Serban
VIOLIN: Jon Stanescu
ACCORDION: Mitica Namol
DOUBLE BASS: Petrica Namol
E-BASS: Massimo Bottini
E-GUITAR and ELECTRONICS: Luca Proietti
MALE BACKING VOICEs: Stefanko Anda Misterpinki, Marian Serban, Petrica Namol.

Officina nomade   http://it.peacereporter.net/articolo/13203/Officina+nomade

La musica zigana supera le barriere del campo rom e conquista Roma

Le immagini delle baracche, dei bambini che giocano nel fango conquistano facilmente le prime pagine. Soprattutto visto che la nuova amministrazione locale guidata dal sindaco Gianni Alemanno ha messo in cima alle priorità lo spostamento dei campi rom della Capitale.

                                                                                                  Da segnalare, per la qualità artistica e per l’approccio originale, il progetto di Cristina Barzi (in arte Gipsyliana), voce ipnotica e grande talento unito a una buona dose di ricerca e sperimentazione. La Barzi si è avvicinata dieci anni fa alla musica zigana dopo aver ascoltato l’artista slovacca Ida Kelarova e oggi guida “Officina Nomade”, un gruppo composto da musicisti zigani e italiani: Marian Serban (cymbalom), Marin Isak Tanasache (contrabbasso a tre corde), Florian Albert Mihai (fisarmonica), Mitica Purcelan (sax), Paolo Rocca (clarinetto) e Luca Pagliani (chitarra). Artisti sconosciuti al grande pubblico, ma che hanno suonato con i più noti musicisti dell’Est Europa e non solo. Nel curriculum, anche la collaborazione con personaggi del calibro di Moni Ovadia, l’Orchestra di piazza Vittorio (anche nell’omonimo film di Agostino Ferrente) e Beppe Rosso.
Dopo un primo concerto lo scorso novembre, a gennaio il gruppo riprenderà il ciclo di appuntamenti al Felt Club, noto locale di San Lorenzo (quartiere universitario della Capitale). “Lo scopo di “Officina Nomade” è creare un punto di riferimento in città, per chi ama la musica zigana e rom – spiega Gipsyliana che è anche l’ideatrice della manifestazione – espressioni della grandezza e saggezza di un popolo troppo spesso sottovalutato ed ignorato”. Doine, czarde e sirbe, musica e canti zigani e rom, ritmi balcanici e orientaleggianti, tradizionali rumene e mitteleuropee. La rassegna darà modo di conoscere storie che spesso rimangono segrete e ascoltare musicisti pieni di talento e poesia che non conosciamo abbastanza.

Carlotta Salvatori

MY COLLABORATIONS

FRANCESCO LOTORO

Director of the Musik Strasse Orchestra, (Italy).                         I was a soloist on CD n.20 of KZ MUSIK, Encyclopedia of concentration camps music.

http://guide.supereva.it/critica_di_musica_classica/interventi/2009/11/prendi-un-violino-e-suona

Critica di Musica Classica Feed RSS2 della guida Critica di Musica Classica

di avatar Marco del Vaglio

Pubblicato in: Dal Mondo della Musica
Prendi un violino e suona

Sabato 12 dicembre conferenza–concerto sulla produzione musicale dei Sinti e Roma nei Campi di concentramento e sterminio durante la Seconda Guerra Mondiale

Locandina conferenza Musica Giudaica    Sabato 12 dicembre 2009, alle ore 20.00, nell’Auditorium dell’Assunta a Trinitapoli (BT), si terrà la conferenza–concerto, dal titolo “Prendi un violino e suona” sulla produzione musicale dei Sinti e Roma nei Campi di concentramento e sterminio durante la 2a Guerra Mondiale.

I piani del Terzo Reich prevedevano, oltre alla soppressione fisica della popolazione ebraica d’Europa, l’eliminazione dei Sinti e Roma, gruppi sociali di lingua Romanes dell’Europa centrale e orientale accomunati sotto il generico nome di Gypsies.

Durante la 2a Guerra Mondiale vennero uccisi oltre 500.000 Sinti e Roma.
Quella del loro sterminio è una storia dimenticata e offesa dalla scarsa attenzione di storici e studiosi; ancor oggi la documentazione è frammentaria e lacunosa.

Alla stregua del termine ebraico Shoah (che significa catastrofe), il popolo Romanes ha utilizzato la parola romanì Porrajmos che significa divoramento.

La persecuzione dei Sinti e Roma è l’unica, con quella ebraica, dettata da motivazioni esclusivamente pseudo–razziali.

Ebrei, Sinti e Roma furono perseguitati, imprigionati, sterilizzati, utilizzati per esperimenti medici, gasati nelle camere a gas dei Campi di sterminio.

Specificatamente per Sinti e Roma, la loro tragedia non si concluse con la fine della Guerra; la Repubblica Federale Tedesca, infatti, riconoscerà la persecuzione di Sinti e Roma soltanto dopo un lungo silenzio e concederà i risarcimenti con irrimediabile ritardo.

Dopo anni di ricerche a Bratislava, Brno, Praga, Zagabria, Chisinau, Graz, Parigi e Budapest e grazie alla preziosa collaborazione della etnomusicologa slovacca Jana Belisova e della ricercatrice israeliana Lena Makarova, il pianista Francesco Lotoro ricostruisce un altro importantissimo tassello della letteratura musicale concentrazionaria ossia l’intero corpus musicale creato dai Sinti e Roma nei Campi di concentramento e sterminio durante la Seconda Guerra Mondiale.

L’intera produzione concentrazionaria Romanì confluirà nella famosa Enciclopedia discografica KZ MUSIK pubblicata dalla Musikstrasse di Roma; Enciclopedia giunta al 12esimo CD–volume e distribuita in tutto il mondo dalla Membran Hamburg e dalla americana Naxos.

Oggi Lotoro, Autore dell’Enciclopedia KZ MUSIK ed interprete dell’intera produzione pianistica concentrazionaria, presenta i risultati del suo lavoro sulla musica Romanì nei Lager tedeschi in occasione della Conferenza–concerto Prendi un violino e suona promossa e patrocinata da Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, Unione di Comuni–Tavoliere Meridionale, Istituto Musica Judaica di Barletta e Associazione Musikstrasse di Roma e che si terrà a Trinitapoli sabato 12 dicembre alle ore 20:00 presso l’Auditorium dell’Assunta.

L’Assessore alla Cultura dell’Unione dei Comuni Mauro Vitale ha particolarmente sostenuto l’iniziativa tesa a promuovere nel territorio i risultati più avanzati della ricerca storica-musicale; e la ricerca sulla musica scritta nei Campi di concentramento vede oggi la Puglia primeggiare nel mondo, grazie all’opera di Lotoro e dei migliori virtuosi e strumentisti pugliesi che mensilmente registrano al Conservatorio U. Giordano di Foggia le oltre 4.000 opere musicali sinore recuperate.

Grazie altresì al prezioso sodalizio creatosi con prestigiosi musicisti e cantanti della tradizione Romanì come lo slovacco Milan Godla, i romeni Milan Serban e Ion Stanescu, l’italiana Cristina Barzi, il Consort Vocale Diapente di Roma, diretto da Lucio Ivaldi e l’Orchestra Musica Concentrationaria (succedanea dell’Orchestra Musica Judaica) diretta da Paolo Candido è stato possibile realizzare una Conferenza–concerto che non soltanto faccia luce sulle implicazioni storico–politiche del Porrajmos ma altresì renda giustizia di una letteratura musicale inspiegabilmente estranea ai classici circuiti concertistici eppur ricca di fascino, profondità dell’animo e ispirazione.

Alla Conferenza interverranno l’Assessore al Mediterraneo Regione Puglia Silvia Godelli, il Sindaco di Trinitapoli Ruggiero Di Gennaro, il Commissario Straordinario di Margherita di Savoia Rachele Grandolfo, il Dirigente Scolastico della Scuola Media G. Garibaldi di Trinitapoli Anna Maria Trufini, il Musicista Rom slovacco Milan Godla e in conclusione l’Autore delle ricerche musicali Francesco Lotoro.

il programma del concerto comprende canti come Andr’oda taboris, Auschvitsate hi kher baro, E mašina maj piskinel, Maj avla o cajto, Romani Džili, ecc., creati a Belzec, Auschwitz, Lodz, Chelmno e nei Campi di lavori forzati aperti dal Terzo Reich in Slovacchia.

Per informazioni sulla Conferenza–concerto PRENDI UN VIOLINO E SUONA, contattare l’Istituto Musica Judaica

 

 

NEAPOLITAN MUSIC

DOMENICO STANTE (Italy)

Classic Neapolitan music.  Famous (and not so famous) ballads, up-tempo and comedic songs of Naples.

http://www.napoliamodomio.com/

 

MUSIC and THEATRE

MONI OVADIA (Italy)

foto Officina Nomade

GIOVEDI AI VIGILANTI “BAMBINACCI” CON MONI OVADIA e CRISTINA BARZI

IL GIORNO DELLO SPETTACOLO INIZIERA’ LA PREVENDITA PER MONI OVADIA

Uno spettacolo ai Vigilanti  http://www.tenews.it/giornale/2008/01/25/giovedi-ai-vigilanti-bambinacci-con-sandrelli-jr-17736/

Giovedi prossimo c’è il terzo appuntamento con la stagione teatrale 2008 dei Vigilanti. organizzata dal Comune di Portoferraio in collaborazione con la Fondazione Spettacolo.
Nello stesso giorno inizierà la prevendita dei biglietti (costo € 5) per lo spettacolo del 4 febbraio che vedrà l’esibizione di Cristina Barzi e la partecipazione di Moni Ovadia (in occasione delle celebrazioni per la Giornata della Memoria).

 

ITALIAN MUSIC

MARCO CAPPELLI (New York)
foto cris 2007 115 (3)

http://www.iicnewyork.esteri.it/iic_newyork/en/gli_eventi/calendario/settimana-della-lingua-italiana-nel-mondo.html

Istituto Italiano di Cultura New York

2007-10-22

INTERNATIONAL WEEK OF THE ITALIAN LANGUAGE
The Italian Language and the Sea

7th Edition

Every year in October, through the network of the Italian Cultural Institutes, the Italian Ministry of Foreign Affairs promotes a special Week dedicated to the Italian Language. This year’s theme is “The Italian Language and the Sea”. The Week at the Italian Cultural Institute of New York will include book presentations, lectures, readings, and concerts. The Week’s events will take place mainly at the Italian Cultural Institute, 686 Park Avenue, from October 22 to November 2. Some of the most significant representatives of contemporary Italian Culture will participate to the initiative. Monday, October 22 – 6:00 pm Michele Giuttari presents his latest book Il basilisco (Rizzoli, 2007). A reading of texts and poems about the sea will follow. Italian Cultural Institute RSVP: 212.879.4242 ext. 381 Tuesday, October 23 – 6:00 pm Screening of the movie Nuovo Mondo (2006, in Italian) by Emanuele Crialese. Italian Cultural Institute RSVP: 212.879.4242 ext. 382 Wednesday, October 24 – 6:00 pm The sea in Italian song. Concert by Marco Cappelli (guitar), and Cristina Barzi (voice). Italian Cultural Institute RSVP: 212.879.4242 ext. 383 Thursday, October 25 – 6:00 pm The Language of Sea / The Sea of Language.

PREVIOUS COLLABORATIONS

New York Gypsy All Stars (New York)

Ida Kelarova (Slovakia and Czech Republic)

Milan Godla and Marian Balog of Romathan Theatre (Slovakia)

Ambrogio Sparagna, composer and ethnomusicologist (Italy)

Ater Balletto, directed by choreographer Mauro Bigonzetti (Italy).

 

TEACHINGS

ITALIAN DICTION TEACHING and COACHING

I teach Italian Diction in Berlin to Opera Singers, Actors and anyone that desires to better their pronunciation in Italian, whether for professional or private reasons.
Online coaching is also available                                               per Skype if requested

 

 

THEATER

I have acted in theater under the direction of:

Lena Lessing, (Berlin)
Gianfranco De Bosio, (Italy)
Giancarlo Sbragia, (Italy)
Giorgio Forattini, (Italy)
Fabio Segatori, (Italy)

Cristina NAMM foto

 

 

TELEVISION

I took part in a television production as an actress, (2008/2010) for channel Rai 2 in several episodes of the television series ” Italia sul due” and in 2013 in the Italian broadcast of
” Kommissar Rex ” .

iO E rEX 2

 

 

EDUCATION

Theater
I began acting at the young age of sixteen, and at the age of nineteen I was co-director and actress of the theatre company “Teatro del Sale” in Varese, (Italy).
My training as an actress and singer began in 1982 in Milan at the mime School of “Teatro del Mimodramma” under the direction of mime maestro Kuniaki.                                         In 1986 I graduated from the School of Theatre and Commedia dell’Arte “Teatro Avogaria” of Venice, directed by Giovanni Poli. I have completed my theater studies with:
Ingemar Lindht director of the Institute of Scenic Art Sweden,
Eugenio Barba (Denmark)
and with various drama teachers in Italy, United Kingdom , Scandinavia and Germany.
I also studied acting with Lena Lessing (Berlin).

Singing

I’ve also completed studies in traditional gypsy singing with Ida Kelarova (UK and Czech Republic),
Classical voice tecnique with Pina Magri (Rome),
Belting tecnique, musical and character interpretation with Mary Setrakyan (New York),
Jazz singing with Mr. Barry Harris,(New York).

with Mr. Barry Harris